Notia.it

Seo

Meta motori di ricerca Internet

by

Quando si fa una ricerca online si utilizzano i cosiddetti motori di ricerca, il più noto dei quali è sicuramente Google. Tuttavia, in alcuni casi Google non è sufficiente e si deve ricorrere ai meta-motori. Di che si tratta? Lo vediamo di seguito.

Meta-motore di ricerca: uno strumento digitale per la ricerca di motori

Quando si parla di meta-motori di ricerca ci si riferisce a strumenti digitali che permettono di selezionare tra i diversi motori di ricerca quello più adatto alle proprie necessità. Formulato in termini molto semplici, si può dire che un meta-motore è un motore di ricerca per motori di ricerca.

Solitamente, i meta-motori sono quindi piattaforme che offrono soluzioni specifiche che possono essere circoscritte in determinati ambiti. Se ad esempio si vuole cercare un hotel, oppure un ristorante, si può fare uso di un meta-motore, selezionando quindi quelle piattaforme in grado di selezionare tutti gli hotel o i ristoranti che corrispondono ai parametri impostati. Il meta-motore, quindi, trae dalle numerose informazioni che si ritrovano in rete, quelle con caratteristiche corrispondenti a quelle indicate.

Orizzontali o verticali?

I meta-motori si distinguono in orizzontali o verticali a seconda delle modalità con cui vengono strutturati e, quindi, delle tipologie di ricerche che possono effettuare.

Si parla di meta-motori orizzontali quando vengono fornite risposte relative a qualsiasi tipo di ricerca mentre i meta-motori verticali sono quelli connessi a uno specifico ambito commerciale.

Tornando all’esempio dell’hotel o del ristorante, le piattaforme che permettono di trovare tutte le proposte corrispondenti alle proprie esigenze sono meta-motori verticali. Google, invece, rappresenta l’esempio più classico di meta-motore orizzontale in quanto analizza ogni contenuto in rete, per le più diverse tematiche e proveniente da qualsiasi altra fonte e motore di ricerca.

Meta-motori: pro e contro

Utilizzare un meta-motore di ricerca presenta una serie di aspetti vantaggiosi; il più immediato è sicuramente quello di poter usare una piattaforma sola per raccogliere tutti i risultati dai diversi motori di ricerca. In tal modo non si dovrà effettuare una ricerca separata e poi confrontare le SERP ottenute per verificare, a meno di doppioni, quella più adatta alle proprie esigenze.

Ci sono tuttavia anche alcuni svantaggi, come quello di essere caratterizzato da una profondità di ricerca non sempre elevata. Questo significa che per alcune ricerche si potranno trovare poche proposte per cui per ottenere risposte o soluzioni più adeguate si dovrà procedere con la ricerca standard.

Alcuni esempi di meta-motore

Per comprendere meglio cosa si intende quando si parla di meta-motori di ricerca si riportano di seguito alcuni esempi di questi particolari strumenti digitali.

Tra i meta-motori più importanti un approfondimento lo merita Meta Crawler, uno dei primi ad essere stato creato e attualmente ancora particolarmente utilizzato. Nato circa trent’anni fa, grazie ai continui aggiornamenti ancora oggi riesce a fornire risultati filtrando le SERP dai motori più noti come Google, Yahoo, Bing e altri.

Altre piattaforme di meta-motori sono BigSearher, Serach.com oppure Mamma.com.

Conoscere i meta-motori: la relazione con i contenuti SEO

I meta-motori raccolgono le SERP per mostrarle a chi effettua la ricerca. Questo significa che si può scegliere di realizzare contenuti tali da essere più riconosciuti dai meta-motori?

In realtà chi fa SEO sa bene che non è molto utile ottimizzare i siti per i meta-motori mentre è fondamentale operare per un buon posizionamento nei motori di ricerca classici in modo da avere la certezza di un filtraggio automatico delle SERP.