Notia.it

Servizi

Devi realizzare l’impianto elettrico e stai cercando un elettricista? Non sai i prezzi e come orientarti? Segui questi consigli!

by

Devi realizzare l’impianto elettrico e stai cercando un elettricista? Non sai i prezzi e come orientarti? Segui questi consigli!

Sei alle prese con la realizzazione o la ristrutturazione dell’impianto elettrico e non sai proprio da dove cominciare? Può sembrare facile a dirsi ma, tra prese, punti luce e contatori non è la cosa più semplice del mondo. Prima di lasciare al buio voi e tutto il vicinato è meglio rivolgersi a un bravo elettricista.

Ok ma, quale elettricista è meglio scegliere? E cosa più importante, quali sono i costi di un impianto elettrico? Gli aspetti da tenere in considerazione sono molti e possono variare da caso a caso, in questo articolo vedremo i prezzi standard dei vari interventi e come effettuare la scelta del miglior elettricista.

Il compito più importante di un elettricista è l’installazione dell’intero impianto, per farlo deve essere in possesso della certificazione. E i costi? Procediamo con ordine e cerchiamo di rispondere in maniera più completa possibile ad ogni singola domanda. Alla fine di questo articolo scegliere il miglior elettricista sarà un gioco da ragazzi!

Quali sono i compiti dell’elettricista: dall’impianto ai punti luce

Come abbiamo detto il compito più importante di un elettricista è l’installazione dell’impianto elettrico, sia che si tratti di una nuova abitazione o di una ristrutturazione, l’elettricista affianca l’impresa edile per assicurarsi che i lavori vengano eseguiti in modo corretto. Un buon elettricista autorizzato deve essere a conoscenza di tutte le normative a riguardo.

Naturalmente tutte le prese obsolete vanno sostituite e, se si sta effettuando una ristrutturazione è il caso di sostituire anche il contatore con uno di ultima generazione, o di espandere il numero dei gruppi elettrici presenti. Anche i punti luce sono molto importanti e devono essere ben posizionati. Si tratta di interventi che vanno affidati a un professionista per evitare problemi di sovraccarico o di cortocircuito e di conseguenza possibili danni anche gravi.

Consigli pratici per scegliere il miglior elettricista

• Affidarsi a un elettricista riconosciuto: non è facile scegliere tra i tantissimi elettricisti presenti sul mercato, per questo è sempre bene controllare se sono verificati e se fanno parte di un’impresa.

• Scegliere personale specializzato: se si deve realizzare l’intero impianto è bene preferire un elettricista che realizza spesso questa tipologia di lavoro, avrà sicuramente più dimestichezza e sarà in grado di offrire risultati migliori.

• Confrontare i preventivi: prima di affidare il lavoro è meglio richiedere qualche preventivo gratuito. In questo modo si potranno confrontare i vari servizi offerti e i relativi costi, inoltre andando sui vari siti è possibile leggere le recensioni dei vari professionisti.

Prezzi: quale è il costo orario di un elettricista?

Il prezzo orario di un elettricista varia in base alla tipologia di intervento. Vediamo una tabella generale dei principali costi:

• Manutenzione ordinaria: 20/30 € l’ora
• Manutenzione complessa: 30/40 € l’ora
• Pronto intervento: 70/90 € l’ora
• Pronto intervento notturno/festivo: 90/150 € l’ora

Un guasto elettrico, grave o meno, può presentarsi in ogni momento, per questo esistono professionisti reperibili e disponibili 24 ore al giorno tutti i giorni. In questo caso i costi sono alti, ma se si tratta di un lavoro urgente sempre meglio che restare senza elettricità.

Prezzi: quanto costa un impianto elettrico?

Quando si devono effettuare dei lavori è sempre utile conoscere i prezzi in modo da fare un calcolo il più esatto possibile del costo finale. Per fare ciò i fattori da considerare sono diversi, primo tra tutti i metri quadri dell’abitazione.

Vediamo alcuni esempi:

• 50 m²: 1800/3000 €
• 80 m²: 3000/5000 €
• 100 m² 4500/6000 €
• 150 m² 6000/10000 €

Per calcolare il costo complessivo dell’impianto è necessario conoscere anche il livello di complessità e il numero dei punti luce, vediamone alcuni:

• Livello 1: impianto elettrico essenziale e conforme:
– 50 punti luce: 1800/2500 €
– 80 punti luce: 2200/300 €
– 120 punti luce: 2500/3500 €

• Livello 2: impianto base con citofono, allarme e controllo dei carichi:
– 50 punti luce: 2200/3500 €
– 80 punti luce: 3200/4000 €
– 120 punti luce: 4500/5500 €

• Livello3: impianto con sistemi di domotica intelligente:
– 50 punti luce: 3200/4500 €
– 80 punti luce: 4200/6000 €
– 120 punti luce: 6500/9500 €